Nelle Dolomiti in sella ai Lui Innocenti! Dolomiti Lui Experience 2019

Nelle Dolomiti in sella ai Lui Innocenti! Dolomiti Lui Experience 2019

Già qualche mese fa’, su questo blog, avevamo recensito più volte viaggi estremi (—>QUI<—) e prodotti correlati alla crescente febbre per il Lui Innocenti. Ammetto di essere da sempre innamorato delle linee dello “Scooter del Futuro” (disegnato da Nuccio Bertone nel 1967 e classificato all’epoca come impossibile da vendere, nonostante le soluzione tecniche all’avanguardia come il miscelatore automatico. NdR) per questo, non appena il mitico Bruno Pisaniello di Scooter Italiano (PN), coadiuvato da Fabio e Alan del TV Scoooter Garage e da Dean e Marco del Rimini Lambretta Centre mi hanno chiesto di dare una mano promozionale e mediatica, mi sono gettato a capofitto nell’impresa di far conoscere il più possibile questo veicolo e le sue potenzialità. Contrariamente a quanto si pensa, soprattutto per coloro che non lo hanno mai guidato, il Lui Innocenti è molto comodo e talmente divertente da pilotare da farmi dimenticare scooter molto più blasonati e di valore che mi è capitato di provare o di avere nella mia collezione.

I prodi organizzatori. Da Sx a Dx – Fabio, Bruno, Marco e Gegio.

Per quello che riguarda il Dolomiti Lui Experience 2019, cosa dire?! Itinerario spettacolare e compagnia fantastica, accompagnati dalla lentezza dei nostri amati Lui Innocenti, che rendono il viaggio una assoluta esperienza sensoriale, tra panorami incredibili che sembrano diorami ed il grande impegno e sensibilità alla guida necessari per evitare il peggio, viste le pendenze e l’utilizzo estremo dei propulsori. Il ritrovo e la partenza sono previsti nel piazzale di Scooter Italiano, la mattina di Venerdì 12 Luglio. Con il mio compagno di viaggio, il magico Michele Landi (o Michel Landinì), partiamo, il giorno precedente, appena dopo una pizza per cena, da Siena, direzione San Quirino (PN). Arriviamo al nostro albergo intorno allle 1 di notte, giusto il tempo per svenire nel letto.

Venerdi 12 Luglio. Ore 7.30. Suona la sveglia, rapida strigliata, colazione in albergo e in men che non si dica siamo nel parcheggio di Scooter Italiano, che già pullula di Lui Innocenti e degli amici di sempre! Saluti, abbracci di rito, qualche chiacchiera scooterista ed arriva il momento di un rapido briefing curato da Bruno Pisaniello che ci illustra il percorso, le tappe beverine e ci consegna la borsa con tutti i gadget del raduno! Compresi la toppa e la polo del futuro! Rabboccati i serbatoi è tempo di sparire all’orizzonte! In tutto siamo 13 Lui Innocenti 50, 75 e 135cc ed una J 135, buon numero per la prima edizione apripista! Toscana, Friuli, Veneto, Basilicata, Emilia Romagna, Marche le regioni rappresentate! Basta percorrere 40km per ritrovarsi alle pendici delle montagne che poco prima facevano da sfondo! Si sale di quota e ci fermiamo al Lago di Cornino con i suoi grifoni a fare la guardia! Assolutamente mozzafiato! Niente male come inizio!!

Lago di Cornino

La legione dei Lui Innocenti nonostante tutto tiene ottime medie, circa 70/80kmh in pianura, le difficoltà affiorano con le pendenze! Frizioni roventi, bielle urlanti e una buona dose di manico mentre si sale verso lo Zoncolan, la tappa più dura del Dolomiti Lui Experience! Bruno ce la serve così, al primo giorno! 10km di salita con punte del 22% di pendenza. Ottimo banco prova per i propulsori fatti in casa, come il mio 75cc, ma anche per gli scooter motorizzati Casa Performance One 35! Il gruppo si fraziona, ognuno tiene il proprio ritmo! Ci fanno compagnia i cartelli dei ciclisti più famosi ad aver primeggiato sullo Zoncolan: Pantani, Indurain, Moser, Hinault, Bottecchia e tanti altri. Sulla sommità, a ben 1750m sul livello del mare ci aspetta una delegazione del Lambretta Club Friuli, che ci offre il pranzo al sacco! Panini, frutta, acqua, birre, dolci sono molti graditi! La calura della pianura è solo un ricordo!

Sullo Zoncolan il tempo cambia rapidamente, gli ultimi 50 km che ci separano da Pian di Luzza sono tormentati dalla pioggia! Le tute ci salvano letteralmente la vita! Arriviamo comunque asciutti ma infreddoliti all’albergo Ge-Tour, si effettuano dei piccoli controlli sui nostri Lui Innocenti, vista la tappa massacrante, quindi prendiamo possesso delle camere e scendiamo subito per godere della piscina, della sauna e del bagno turco! La cena non è il massimo dell’enogastronomia, al contrario, nel dopo cena, assaggiamo grappe e liquori veramente ottimi! I primi 150km del Dolomiti Lui Experience sono in cassaforte! In totale 1 candela cambiata, un getto del minimo intasato. Not Bad!

 

Gianka Skinz AF Rayspeed

Dolomiti!

Sabato 13 Luglio. Ore 7.45. Di nuovo svegli e pronti alla tappa più suggestiva del nostro evento! Da Pian di Luzza a Cortina d’Ampezzo, altri 150km attraversando passo S. Antonio, passo Monte Croce Comelico, le 3 Cime di Lavaredo, il Lago di Misurina ed il passo Tre Croci! Partiamo intorno alle 9.30, gustando subito le curve più ampie ed arioso del percorso, con pendenze impegnative ma non all’altezza dello Zoncolan! Ci si scambiano i Lui Innocenti, per provare i nuovi Kit 135cc, del team Rimini Lambretta Centre, che fanno gola a tutti! Per i più audaci, c’è la possibilità di testare il Lui 135 preparato da Fabio e Alan del TV Scooter Garage, una bestiolina da 22CV che impenna di gas e permette di esagerare lungo i tornanti aperti del nostro percorso! Abbiamo provato per Voi il Mostro e rilasceremo una speciale intervista con i preparatori!! Quindi occhi aperti!!

TV Scooter Garage x CP One 35 = 22CV

Negli altopiani del Cadore la giornata è spettacolare ed i nostri amati “motorini” non fanno una piega! Ad ogni sosta veniamo letteralmente presi d’assalto da tanti curiosi, attratti dall’insolita carovana! Ci fermiamo di continuo a fare delle foto perchè i panorami sono veramente esagerati! Le 3 Cime di Lavaredo sono una cosa indescrivibile, salire fino a 2500 metri, in sella ai nostri Lui Innocenti è una cosa che ricorderò fino alla vecchiaia! Un impresa quasi impossibile! Una vista impagabile! Appena usciti dal parco, ancora una volta il mitico pranzo al sacco offerto dal Lambretta Club Friuli!! Grazie ancora a tutta la delegazione! Dopo pranzo, caffè, gelati, dolci e amari sulle rive del lago di Misurina! Turismo di gran classe con i nostri Lui Innocenti!

Probabilmente i primi Lui a 2500m SLM!!!

Degni di nota sono anche i continui ingarellamenti tra Gegio di Scooterismo.it e Fabio di TV Scooter Garage! Roba da ginocchio per terra! Viste le pendenze facilmente percorribili, in poco tempo siamo in zona Cortina! Pian di Luzza – Cortina – 6 ore 35 minuti! TAC! Alboreto is nothing!!

Heidi  ti faccio un burnout nel campo!!

Arriviamo all’ hotel Argentina, ci mettiamo comodi davanti a qualche birra e spritz e ci godiamo il panorama della Tofana dinanzi a noi! La cena del Sabato è veramente buona, ci alziamo pieni, ci mettiamo qualcosa di pesante e complice un ospite di eccezione come il Vespista Ampezzano Marco Devils, ci spariamo una breve tappa in notturna con visita al piccolo museo Vespa, creato da Marco in persona e dedicato alla storia Vespistica del suo paese! Ricchissima di pezzi rari, medaglie, giocattoli, tute da corsa, caschi, programmi e una marea di memorabilia Esso!! Complimenti per la collezione!!

Una delle tante chicche della collezione!

Dopo qualche bottiglia e diverse ciarle, ci rimettiamo in moto e ci godiamo il proseguo dello scooter run verso una Cortina in notturna! Arriviamo con i nostri Lui Innocenti dritti nel centro del paese e sostiamo al Bar Sport per qualche sniappa e qualche amaro. Quindi rientro alla base!

Cortina by Night!

Domenica 14 Luglio. Ore 8. Ultima giornata del Dolomiti Lui Experience. La solita sensazione malinconica di qualcosa che sta per finire. Tragitto da Cortina a San Quirino, la chiusura del cerchio. Prima di lasciare Anpezo, visita con tanto di storico salto davanti all’hotel 5 stelle Miramonti Majestic, quello dove venne girato il film 007 – Solo per i tuoi occhi con Roger Moore. Scendendo, sosta convenzionata presso il Bar Bianco, dove trovo il modo di spendere 50€ tra formaggi e confetture da portare a casa! Proseguendo arriva il momento della visita all’impressionante diga del Vajont, toccante la vista della diga attraverso le feritoie della galleria. Una pagina molto triste della storia del nostro paese. Quindi solito pranzetto LC Friuli, dunque Cimolais e il bellissimo lago di Barcis! Le altitudini si assottigliano, la temperatura sale, costeggiamo la base di Aviano e torniamo dove siamo partiti, nel parcheggio di Scooter Italiano, consapevoli di aver scritto una nuova pagina nello Scooterismo! Abbiamo deciso di rilanciare la gamma dei Lui Innocenti, riuscendo ad organizzare un raduno, anzi un evento con i fiocchi, dove chi non è venuto si è mangiato le mani seguendoci sui social! Un applauso va a noi che ci abbiamo creduto: Bruno, Marco, Fabio, Dean, Alan e Gegio. Di sicuro il divertimento non è mancato e siamo consapevoli che l’anno prossimo, per la seconda edizione, basterà aggiustare la mira su alcuni dettagli per rendere indimenticabile quest’avventura per ogni partecipante, vecchio o nuovo che sia!!

Grazie a Scooter Italiano, TV Scooter Garage, Rimini Lambretta Centre, Bettella, Pinasco per la collaborazione ed al Lambretta Club Friuli per il supporto gastronomico!

Ci vediamo al Dolomiti Lui Experience 2020!

Tags:

  • mm

    Da quasi 20 anni "on the Road" tra Vespe & Lambrette. Una passione Infinita fatta di Km, mani sporche di grasso e goliardia; il tutto a ritmo di Northern Soul, Ska, Britpop & Punk! Fondatore dell' Anonima Scooterboys, ex Membro dei Green Onions SC.

  • Show Comments

Your email address will not be published. Required fields are marked *

comment *

  • name *

  • email *

  • website *

Ad:

Scooter Center 25 Years - PURE SCOOTERING SINCE 1992

You May Also Like