The SPLIT #14 – “Olly”, la Vespa Street Racer di Git.

“Olly”, la Vespa Street Racer di Git.

Per lo scooter di oggi, nella consueta rubrica dedicata “The Split”, vi voglio presentare una Vespa, non proprio fresca di restauro ma sicuramente una delle più iconiche degli ultimi anni, nel circuito S.I.R. ma non solo! E’ OLLY, l’amata Vespa Street Racer di Git, storico portabandiera delle “Brutte Pieghe SC”, attivi nella zona di Rovereto e Riva del Garda ormai da quasi venti anni! Federico, aka “GIT”, è un altro che ha rincorso a lungo il suo sogno, trasformando quello che era un passatempo, lo scooterismo appunto, nel proprio lavoro! Le sue sapienti mani operano su Lambretta & Vespa al TF Scooter Garage! Ma non solo, da un paio di anni lo stesso Git si cimenta in pista, partecipando come motorista e pilota alle gare di Endurance organizzate dal Vespa Corse Italia.

SC- Dopo questa breve intro, direi… Ciao Federico! Bentornato su queste pagine! Ho dimenticato qualcosa nella tua biografia poche righe sopra?

GIT- Buongiorno a tutti ragazzi, e ben trovato a Gegio. La presentazione è molto bella, e ti ringrazio. L’ unica cosa che mi sento di aggiungere è che nasco come carrozziere e che la mia passione per i motori me l’ ha trasmessa mio padre. Ricordo ancora quando mi portava con il suo Fantic 240 da trial nei boschi del monte Zugna… che spettacolo! Dicevo appunto che nasco come carrozziere, a 10 anni ho cominciato a cambiare colore alla mia BMX per poi passare al Ciao, al Fifty Top e alla mia prima 50 Special. Quest’ ultima ha cambiato colore 4 volte, nel garage di casa, avevo 17 anni. Vi lascio immaginare la felicità di mia madre quando si trovava il garage blu 😂. Poi per cause abbastanza ovvie da carrozziere mi sono specializzato anche come motorista.

SC- Partiamo dalle basi, per quelli che non ti conoscono, che modello è la tua Vespa? Da quanto tempo è in “famiglia”? Quali erano le condizioni iniziali del mezzo? Come molti di noi hai dato un nome al tuo scooter, OLLY, che origine ha (se vuoi raccontarlo…)?

GIT- Solo pochi, i più attenti e ferrati, di solito indovinano da dove sono partito. La OLLY infatti di base ha un telaio Bajaj. Era il 2012, eravamo al raduno dei Campari a Nogara, stavo cercando una base per creare il mio secondo custom, una Vespa Street Racer. Così chiacchierando con Matteo e Andrea Ferri, al tempo amici di Club ed ora colleghi, saltò fuori che avevano li questo telaio. Subito pensai: “Ecco quello di cui avevo bisogno!” Per quanto riguarda il nome è andata più o meno così: ho lavorato sulla OLLY tutto l’ inverno tra il 2012 e il 2013, a febbraio 2013 è nata la mia piccola Olivia. Ecco perché OLLY e il numero 13.


SC- Quali sono le principali modifiche applicate alla carrozzeria della tua Vespa Street Racer? Alla ciclistica? Parti speciali ? Altri dettagli che non ho notato ma degni di essere menzionati?

GIT- Sulla carrozzeria non ci sono grosse modifiche. La prima che salta subito all’occhio è il parafango. Montando un manubrio Et3 (di serie in India) la scelta non poteva che ricadere sullo stesso modello. E’ infatti un parafango Et3 tagliato per tutta la sua lunghezza e ristretto di 15mm, era l’unico modo per permettere all’avantreno di sterzare comodamente evitandogli di toccare lo scudo. Ho impiegato circa 20 ore per realizzarlo. La seconda è sul cofano lato motore, dove ho applicato la griglia per migliorare il raffreddamento. Riguardo la ciclistica la principale modifica è indubbiamente la forca Zip-Et4-Skipper Piaggio, la stessa che usiamo in pista. Questa configurazione in particolare monta disco flottante Polini, pinza Sip e pompa freno Grimeca. Le gomme sono Bridgestone H01. Per quanto riguarda gli ammortizzatori, 7 anni fa, a mio parere il miglior rapporto qualità prezzo sul mercato erano i Bitubo, sul posteriore ho applicato un dado alto da 70mm per caricare ulteriormente l’ anteriore. Altro dettaglio poco visibile ma non meno importante è l’ allargamento del manubrio per arrivare ad una larghezza totale di 70cm. Ho girato tre anni con le MTB da enduro e vi assicuro che è una modifica molto importante che ho adottato anche su TITTI.

SC- Per quello che riguarda il motore, mi dicevi privatamente di aver rinfrescato completamente il propulsore della tua Vespa Street Racer Cosa hai scelto di montare? Anche in questo caso, ci sono delle lavorazioni o dei trattamenti particolari da menzionare?

GIT- In effetti in questo periodaccio di pandemia mondiale un lato positivo c’è: ho trovato il tempo di dedicarmi per bene ai miei scooters. La OLLY è sempre stata la mia “Vespa test”, con cui ho provato su strada vari motori con varie configurazioni, questo oltre che per passione per poter consigliare al meglio i clienti. Per esempio nel photoshot montava un blocco T5 con Malossi 172, testa MMW, albero anticipato Malossi, carburatore SI 26-26, frizione 8 molle, accensione ducati con volano alleggerito di 150g e marmitta JL. “Donato” questo motore ad un’ amico, sono passato ad un blocco PX su cui ho cominciato a testare i primi componenti THR Elaborazioni. Ora siamo arrivati all’upgrade definitivo. Appena conosciuto Luca di THR Elaborazioni siamo andati subito d’accordo e così tra una birra ed una pizzetta abbiamo cominciato a pensare a nuovi componenti per Vespa Large. Per poter montare queste nuove parti, sulla mia Vespa Street Racer come su tutte le altre, il carter motore necessita di radicali modifiche all’aspirazione ed ai travasi, ma nessuna saldatura. Su questo nuovo propulsore sto testando il nuovo albero motore THR Special Lip in corsa 60 ed il primo prototipo di pacco lamellare THR. La frizione è l’ultima modello 10 molle THR 4.0X ricavata dal pieno. Il cambio è quello del PX seconda serie con quarta corta, primaria Z65 e pignone Z24 DRT. Carburatore Dellorto 30PHBH, accensione THR ad anticipo variabile con volano in alluminio ricavato dal pieno per un raffreddamento ottimale. Il cilindro è un Polini 187 in alluminio, la marmitta è un bel cannone prodotto dai ragazzi di Scooter&Service.

SC- Hai avuto modo di provare su strada OLLY con il motore aggiornato? Che prestazioni ha la tua
Vespa Street Racer? Consiglieresti le nuove componenti ai nostri lettori?

GIT- Purtroppo nell’ attuale situazione sono riuscito a fare solo una decina di chilometri nelle strade di montagna sopra casa, ma vi assicuro che gira molto bene 😁.

Ne ho provati e bancati parecchi di scooters, credo che OLLY in questa configurazione abbia circa 27/28CV ma diciamo che ve lo farò sapere 😉. THR Elaborazioni è uno dei nostri principali fornitori, sempre disponibili e precisi. Va da sé che consiglio caldamente i loro componenti!

SC- Parlando del mondo delle corse… Abbiamo visto grandi cambiamenti su “TITTI”, la vostra Vespa da pista…. Vuoi anticipare qualcosa?

GIT- Lo scorso anno di Corse è stato davvero emozionante. Abbiamo testato TITTI e noi stessi con buoni risultati. La cosa bella è che abbiamo trovato un ambiente simile ai raduni, con avversari cazzuti quanto corretti e disponibili. Se posso dare un consiglio a tutti i lettori, sia a chi vorrà cimentarsi in pista che a chi guida per strada, è quello di concentrarsi inizialmente su telaistica e ciclistica di uno scooter, non su componenti ipercostosi o fighi da vedere. Se uno scooter non ha una buona ciclistica non andrete molto lontano, farete solo una gran fatica a guidarlo, spesso con scarsi risultati. Per quanto riguarda gli upgrade di TITTI non voglio svelare troppo…diciamo che è uscita dalla sua fase adolescenziale e sta diventando adulta in fretta 😂. Magari se gli amici di SCOOTERISMO.IT e i lettori lo vorranno, ci dedicheremo un articolo a parte 😜.

SC- Vuoi aggiungere qualcosa? Saluti? Ringraziamenti? Appuntamenti? Progetti futuri?

GIT- Voglio ringraziare Gegio e tutti gli amici di SCOOTERISMO.IT per la meravigliosa intervista. Saluto tutti i lettori, i fratelli delle BRUTTE PIEGHE, gli amici della SIR e di tutti gli altri clubs sparsi per lo stivale. Impossibile non lodare Fabio Fogolari, amico scooterista e nostro fotografo ufficiale. Se doveste aver bisogno anche solo di un consiglio, potete scrivermi in pm o direttamente sulla pagina di TF Scooter Garage. I progetti futuri in cantiere sono molti, ma alla luce del periodo storico che stiamo vivendo siamo semplicemente in attesa che tutto torni alla normalità.

SCHEDA TECNICA:

Cilindro: POLINI 187cc IN ALLUMINIO D.63 CORSA 60

Albero motore: THR C60 SPECIAL LIP

Accensione: THR ad anticipo variabile con volano in alluminio RDP

Carburatore e collettore asp.: Dellorto 30PHBH, nuovo pacco lamellare THR RDP

Marmitta: SERIE PRO by Scooter&Service

Rapporti: 24-65

Frizione: frizione 10 molle THR 4.0X RDP

Cambio: “PX Lusso” con quarta corta 57-42-38-36

Per ulteriori info sulle componenti THR vi rimando al loro sito: https://www.teamthr.com/

Tags:

  • mm

    Da quasi 20 anni "on the Road" tra Vespe & Lambrette. Una passione Infinita fatta di Km, mani sporche di grasso e goliardia; il tutto a ritmo di Northern Soul, Ska, Britpop & Punk! Fondatore dell' Anonima Scooterboys, ex Membro dei Green Onions SC.

  • Show Comments

Your email address will not be published. Required fields are marked *

comment *

  • name *

  • email *

  • website *

Ad:

Scooter Center 25 Years - PURE SCOOTERING SINCE 1992