Pomposa Endurance 2021

Pomposa Endurance 2021. Il resoconto!

Pomposa Endurance 2021Pomposa Endurance 2021. Il Resoconto!

Scusate il ritardo! Tra perdite d’acqua e qualche lavoro impellente, la cronaca della splendida Pomposa Endurance 2021, rischiava di slittare ulteriormente!! Ho trovato finalmente un oretta di tempo per fare il punto della situazione!

Per prima cosa, ringrazio Stefano Bono, organizzatore dell’ Italian Scooter Challenge che, per primo, ha voluto che portassimo la pista in diretta sul nostro canale Facebook con le interviste, gli spezzoni di gara e i vari siparietti che si sono poi verificati, per la gioia di chi ci guardava da casa, veramente spassosi e/o interessanti! Visti i numeri registrati sulla pagina, già dal Sabato, sembra che abbiate gradito!! Un grazie immenso anche a Simone Brunello (instagram simone.brunello), che ci ha fornito gli scatti che vi faranno assaporare l’atmosfera che abbiamo respirato durante questa Pomposa Endurance 2021!

A partire dal Martedì antecedente alla gara, tutti gli occhi sono puntati sul meteo. I gruppi whatsapp corsaioli si scambiano informazioni che manco Giuliacci! Pioggia si? Pioggia no? Slick? Rain?

Arriviamo il Venerdì sul Circuito di Pomposa, l’aria è molto umida, complice un piccolo ma sostanzioso rovescio, ma nulla ci impedisce di aprire la bauliera del nostro fido Citroen Nemo, di fatto il magazzino/redazione/albergo mobile di Scooterismo anche per questa gara di endurance per Vespa e Lambretta, scaricare il fido braciere Weber e partecipare al “raduno” di grigliate, già in corso sotto al gazebo Pinasco!

Ottimo preambolo di una serata decisamente ad alta temperatura!! Dopo la ricca e sostanziosa cena, girovagando per il paddock, si viene avvolti da profumi degni di un evento Street Food! Griglie, affettatrici, birre in bottiglia, birre alla spina e tavolate stracolme di prossimi rivali in pista ma amici di tutti i giorni! Sintomo di un circuito decisamente in salute, come quello dell’Italian Scooter Challenge! Le birre e gli amari fioccano fino oltre le 3 del mattino… Non farò nomi… Chi c’era sa!

Con il mio fido aiutante Daniele trascorriamo una romantica notte sdraiati nell’accogliente pianale della macchina, per l’occasione senza sedili posteriori! Qualche ora di sonno per recuperare e poco prima delle 9 siamo già online per seguire i primi temerari dentro la pista per le prove libere e quindi le cronometrate! L’attesa per la gara è molta, vista anche la ricca presenza di team ufficiali estremamente competitivi… Falc, Casa Performance, Polini, Parmakit, Pinasco… Una line-up discreta… Non credete?

Dopo il gradito ingresso di Parmakit ed il grande ritorno di Pinasco, il circo dell’ ISC è più che mai competitivo.. Per questo dico: produttori fatevi sotto che il piatto è ricco!! Non esiste proposta migliore per far vedere di che pasta sono fatti i vostri prodotti!!

Livello altissimo, oltre 20 team presenti in griglia, 1 squadra Spagnola (Box Performance), ben 8 derivate dalla serie. Piloti sempre più allenati ed esperti. Pitlane ordinata e disciplinata, grazie soprattutto agli occhi e al fischietto di Stefano, come al solito la molla che tiene a bada tutti e tutto!

Le cronometrate confermano che le squadre ufficiali sono “tinte di nero” e pronte a dare vita a 6 ore di inseguimenti, sorpassi, duelli e controsorpassi! Poco prima delle 10.30, tutto pronto per la partenza in stile Le Mans… 3,2,1 ed i piloti scattano dal lato più interno della pista per andare a prendere il proprio scooter acceso sull’altro!! La nube di fumo si dissolve e via che tutte le squadre spariscono in fondo al rettifilo, affrontando il primo curvone a sinistra! Il primo di ben 313! Dalle prime tornate si delinea subito il treno dei “mostri” destinati a fare “il passo gara”.

Il sole splende, la pista è in perfette condizioni per una gara per Vespa e Lambretta come la Pomposa Endurance 2021. Solo all’ora di pranzo, con circa 2.30 ore sul cronometro, come un tifone, un temporale spazza la pista, costringendo le squadre a cambiare le carte in tavola. Chi esce per montare le gomme da pioggia, chi prova a rimanere in piedi. La tempesta dura pochissimo. La pista, che non vedeva l’acqua da mesi, diventa viscida ma le saette di ferro, con il loro incessante passaggio, impiegano pochissimo ad eliminare il problema, soprattutto nelle traiettorie!

Il circo dei “Vespini” mette su uno show a colpi di bagarre senza tregua! Scooter di qualsiasi categoria mettono sul piatto i loro punti di forza. Se Proto e Super Sport possono contare su prestazioni incredibili con potenze dai 25 ai 40CV, le Derivate si danno da fare compensando con percorrenze in curva più trattabili e propulsori meno assetati. Risulta infatti molto facile e frequente che i duelli siano misti ed agguerriti per MOOOOLTI giri! Uno spettacolo per gli occhi questa Pomposa Endurance 2021! Tutta da vedere!!

Veniamo ora ai risultati. Tra i team Ufficiali:

Polini, sponsor della Pomposa Endurance 2021, schiera una line-up di assoluto livello sia come piloti che come team nella categoria PROTO. Il loro motorhome ed il loro paddock campeggiano maestosi  e ordinatissimi! Questa organizzazione si riflette sulle prestazioni del loro “Vespino” che non si schioda mai dalle prime 5 posizioni. Chiudono 3° Assoluti e 3° di Categoria!

Parmakit, con la Vespa n°14, è la sopresa! Si piazza nel gruppo dei Proto con gli aficionados Polini, Falc, Casa Perfomance e Pinasco e non si stacca più! Chiudono 2° Assoluti!! Un grandissimo salto in avanti!! Non dimentichiamoci che sono andati sul secondo gradino del podio anche nella DDS! Finiscono 3° anche nella Super Sport ma la medaglia di bronzo spetterebbe alla Lambretta dei ragazzi del TV Scooter Garage, che per errore vengono inseriti nei Proto!

Pinasco dà spettacolo grazie ad un parco piloti di tutto rilievo sia con small che con large frame. Segnalo una gran bagarre con Falc, durata mooolti giri e il Giacomo Tiberti Show sul finire della gara, alla ricerca di recuperare il tempo perduto per un maledetto cambio al volo del gruppo frizione-marmitta! 1° e 2° posto nella categoria Super Sport! …e direi anche BENTORNATI!Casa Perfomance con la Lambretta n°79 sembra un aereo pronto al decollo e fa registrare un BEST LAP 1.04.055 con una media di 90kmh sul giro, che rimane imbattuto! Fuschini, Bisacchi e Benini alla guida. Gli stessi che trionfarono lo scorso anno. Solo una maledetta scivolata, con immancabile frattura del manubrio lato cambio, li retrocede sul fondo della classifica, visto che stavano primeggiando con oltre 6 giri di vantaggio sul secondo equipaggio! Ma come si dice: SHIT happens!!

Falc con il dream team Luca Zani, Jack Caffagni e Aron Larcher, in sella al fulmine smallframe bianco, rosso e blu ci mette un po’ per carburare, ma poi si propone alla grande, alternandosi con i Riminesi di Casa Performance al comando per quasi tutta la gara!! La fortuna gli assiste, grazie al ritiro della Lambra #79, andando così a vincere! Ci sono grandi novità all’orizzonte… avrebbero dovuto esordire con un motore tutto nuovo! Lo vedremo ad ALA il 16 Ottobre?

Tra i “PRIVATI”:

Gli Spagnoli del team Box Performance, vecchie volpi, non si fanno mai cogliere impreparati e nonostante non avessero mai visto il percorso sono tra i primi a fare a sportellate con TUTTI! Segnalo il mitico Manchu, pilota degno della Corrida, tuta rossa, nastrini e ginocchio fisso a terra, porta a casa la gara con una colica di reni! Chiudono 5° Assoluti e 4° nei Proto! Li aspettiamo anche il prossimo anno!

Morgan Racing. Cosa dire? L’indizio che avevano lasciato ad Adria, con la vittoria nella DDS, è risultato una certezza. Motorizzati con un VMC in “ghisaccia”, Bigarella & Co. grazie ad un passo costante, riescono ad emergere giro dopo giro, fino a confermarsi al 1° posto nella DDS e 6° assoluto! Ad Ala sarà di nuovo battaglia con Parmakit e W1R Hotwheels!

Arriviamo ai miei compaesani, il team W1R Hotwheels, con la fedele Vespa arancione. Una delle prime Derivate dalla Serie. Sempre sul podio. 2°, 3°, 2°. Alla ricerca infinita di quella vittoria che coronerebbe nottate al club a lavorare più o meno di fino, con le mani unte, qualche birretta di troppo in corpo, con gli amici, anzi fratelli, di sempre. Se venisse assegnato un premio per la passione, Damiano e Michele “Manga” (della Billo Cieco Racing) probabilmente vincerebbero per distacco! Cambia la line-up dei piloti, con 2 su 3 assoluti esordienti in sella alla Vespa Senese. Chiudono 3° nella DDS a causa di innumerevoli piccoli problemi!!! Ad Ala fuoco alle polveri!!

Seguono quelli scalmanati della FSR Team. Dopo un Venerdì sera da Pole Position, Fede e Nico si presentano belli che combattivi, ed il loro Sorcio Smallframe Grigio non vede l’ora di battagliare con qualsiasi cosa abbia 2 ruote! Si vocifera che si siano presi anche con il Suzuki Street Magic del custode! 5° nella Proto! COMBATTIVI!

E’ quindi il turno dei Lambrettisti del TV Scooter Garage! Sarebbero stati 3° nella Super Sport. Per un errore vengono inseriti nella Proto! Peccato perchè la loro condotta di gara, tolto una scivolata con tanto di Lambra Imbizzarrita, è  stata degna di nota! Speriamo di vederli ad Ala ancora  più “Garosi”!

Segnalo la sfortunata prestazione delle Brutte Pieghe Racing Team. Trovano finalmente la quadratura del cerchio con il loro Egig 250cc. Sembrano veleggiare sicuri tra le prime posizioni ma una caduta danneggia irreparabilmente il loro volano e albero motore. Rientrano con il muletto, perdendo il treno dei primi… Ad Ala saranno la squadra di casa… Ne vedremo delle belle!!

Tra gli esordienti nelle Ciccione, bene Vezzola Racing con un T5 total white. 4° nelle Derivate… Potenziale c’è, vedremo se riusciranno a migliorare nelle prossime uscite su asfalto!!

Garage Crotti, chiude 5° nelle DDS. Aficionados. Stanno crescendo gara dopo gara, dopo alcune prestazioni da rivedere.

Stesso discorso per la divisione “Sudista” dei Compari e Volsci. Entrambi motorizzati W1R. Motore c’è. Anche lo stomaco al paddock! La Large con la nuova livrea Verde chiude 6° nelle DDS, 7° la Small che lamenta qualche scricchiolio a livello di telaio e un squadra di piloti sempre nuova, tolto lo stoico Flavio, fattori che causano sempre quello scalino in più dalle prime posizioni di categoria!! Comunque presenze immancabili nel circuito Endurance Italiano!

Ultime posizioni occupate da Campari Racer, CMR (categoria SS) & Vespa Boom (DDS). Ma si sa, le corse sono una ruota, piccoli e grandi inconvenienti causano distacchi spesso insormontabili anche se il manico c’è, e come! Vedremo nelle prossime uscite se queste squadre riusciranno a risalire la china! Li attendiamo con il polso pruriginoso più che mai!

Vi aspettiamo il 16 Ottobre sul circuito di Ala (TN) per l’ultimo appuntamento della stagione! Saremo presenti con dirette, interviste ed approfondimenti già dal Venerdì!! Se volete fare parte del circo endurance vi invito ad iscrivervi al Gruppo Facebook ITALIAN SCOOTER CHALLENGE. Qui troverete i regolamenti ed i consigli di tutti gli appassionati per iniziare a divertirvi in pista!

PDF dei risultati finali:

Risultati Pomposa 500 2021

Tags:

  • mm

    Da quasi 20 anni "on the Road" tra Vespe & Lambrette. Una passione Infinita fatta di Km, mani sporche di grasso e goliardia; il tutto a ritmo di Northern Soul, Ska, Britpop & Punk! Anonima Scooterists & Green Onions SC

  • Show Comments (0)

Your email address will not be published. Required fields are marked *

comment *

  • name *

  • email *

  • website *

You May Also Like

1° Scooterist Party Ferrara – 18 Feb 2017

Vi manca l’Atmosfera Selvatica dei Raduni Estivi? Benissimo! Sabato 18 Febbraio allora vi Aspettiamo ...

1° VENEZIA SCOOTER EXPERIENCE

NAONIAN SCOOTER CLUB – TOP SGARUGLIO SCOOTER UNION presentano 1° VENEZIA SCOOTER EXPERIENCE Grazie ...

Rally degli Ezzellini 2022 – Faro Tondo + Jet Set SC

Rally degli Ezzellini 2022 – Faro Tondo + Jet Set SC MOTORINI. Motorini ovunque. ...